Il campetto e il doposcuola dell'associazione San Vito

Geolocalizzato: 
Punto fisico
Punto simbolico
Tipo: 
Punto conoscenze e abilità
Scelto da: 
Adulti
Ragazzi
Dov'è: 
Via Casa Santa 41
91026 Mazara del Vallo TP
Mappa: 
Mappa di comunità educante dei ragazzi e delle ragazze dell'I.C. Pirandello di Mazara del Vallo
Descrizione: 
Questa associazione si trova nello stesso quartiere della scuola Pirandello. Al doposcuola alcune mamme e nonne dei ragazzi e delle ragazze della scuola ci aiutano a fare i compiti e poi si gioca insieme in tanti modi, giochi da tavolo tipo la torre di legnetti, oppure si fanno laboratori creativi. Ma i compiti non li facciamo tutti insieme, ogni ragazzo ha una persona che l'aiuta. Al campetto si può giocare solo quando hai finito i compiti al doposcuola, e quindi devi essere iscritto al doposcuola per giocare qui! Alcuni vanno al doposcuola solo per giocare e dicono che non hanno compiti... allora quelli che aiutano a fare i compiti telefonano alla mamma per chiedere se è vero e alcune volte non è vero! Altre nonne invece vanno a fare i dolci di carnevale ai bambini dell’asilo a piazza Macello dove andavamo anche noi quando eravamo piccoli. Se pensiamo all’asilo ci vengono in mente tanti ricordi, per esempio quando a Natale le nonne venivano per insegnarci a preparare i dolci, era bello! Anche se la scuola da fuori resta sempre uguale, dentro appare più allegra, piena di colori!
Spiegazione Punto conoscenze e abilità: 
CONOSCENZE (Ciò che le persone imparano) Conoscere le regole dell’ associazione per rispettarle. Conoscere le regole essenziali del calcetto e di altri giochi di squadra. Conoscere, all’interno delle varie occasioni di gioco e di sport, il valore delle regole e l’importanza di rispettarle. ABILITÀ (Ciò che le persone imparano a fare) Utilizzare i materiali, la struttura, le attrezzature con rispetto e cura. Partecipare a giochi di movimento, giochi tradizionali, giochi sportivi di squadra, rispettando autonomamente le regole, i compagni, le strutture. Saper gestire i diversi ruoli assunti nel gruppo e i momenti di conflittualità senza reazioni fisiche, né aggressive, né verbali. Agire rispettando i criteri base di sicurezza per sé e per gli altri, sia nel movimento che nell’uso degli strumenti.